Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it Educazioneacquatica.it





Con il patrocinio di:
Con il sostegno di: Media partners:
Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali
Presidenza della Camera dei Deputati
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Assessorato Sanità, Salute e Politice Sociali
Guardia Costiera
Easy Baby
Ministero della Salute
Presidenza della
Camera dei deputati
Presidenza del
Consiglio dei Ministri
Assessorato Sanità, Salute e Politiche Sociali
Società Nazionale di Salvamento
Easy Baby
Azienda USL della Valle d'Aosta
HPH - International Network of Health Promoting Hospitals & Health Services
Rai Segretariato Sociale
Ambiente e è vita
Guardia Costiera


OBIETTIVI E APPROFONDIMENTI DELLA CAMPAGNA


OBIETTIVI DELLA CAMPAGNA: L’obiettivo è la sensibilizzazione mediatica mediante lo Spot TV e RAdio sui principali network televisivi e radiofonici italiani. Inoltre dal sito è possibile scaricare tutti i consigli in MP3 ed i decaloghi. 

Un progetto strategico, importante realizzato con amore e passione.


ULTIMA INDAGINE DEMOSCOPICA SUL RAPPORTO DEGLI ITALIANI CON L'ELEMENTO ACQUA

 

Risultati indagine statistica Istituto Piepoli SpA
(Indagine commissionata da Acquatic Education)

• Un Italiano su 3 non sa nuotare !
• Solo il 39 % degli Italiani sa nuotare correttamente!
• Un Italiano su 2 non è capace a mantenersi a galla in acqua profonda!
• Il 70% degli Italiani fatica a mantenere gli occhi aperti sott’acqua al mare o in piscina!
Il 93 % ritiene importante sensibilizzare i genitori e fornire loro strumenti educativi utili!



ALCUNI DAI DELL'OMS


ANNEGAMENTO: l’OMS stima che ogni anno, in Europa, perdono la vita almeno 5.000 bambini tra 1 e 4 anni e, in tutto il mondo, sono oltre 175.000 i decessi dovuti all’annegamento tra 0-17 anni. I dati indicati sono stati elaborati per difetto, in quanto non esiste un monitoraggio sistematico condotto con tipologie di indagini mirate. Infatti, molti paesi non raccolgono specificatamente i dati sugli annegamenti. Si evidenzia, quindi, che le morti per annegamento e i semiannegamenti sono certamente in numero maggiore in tutti i paesi.

SEMIANNEGAMENTO: i dati statistici riguardanti i semiannegamenti sono ancora più scarsi dei dati sugli annegamenti. Alcuni studi evidenziano che i semiannegamenti, i quali richiedono ospedalizzazione o trattamenti di emergenza, superino in modo altamente significativo gli annegamenti. Inoltre le conseguenze di un semiannegamento sono spesso invalidanti e i bambini che sopravvivono spesso riportano danni fisici e cerebrali per tutta la vita (paraplegia, deficit neurologici ed altre patologie correlate).

PAESI INDUSTRIALIZZATI: nei paesi industrializzati la maggior parte degli annegamenti e semiannegamenti che coinvolgono i bambini avviene nelle minipiscine - piscine private e pubbliche.

3 MILIONI: ogni anno circa 3 milioni di bambini e adolescenti sono vittime di infortuni in acqua e rischiano di annegare

COSTI SOCIALI: le cause sopra riportate elevano sensibilmente i costi sociali per una intera nazione

CONSIGLI OMS: l’OMS sottolinea che ogni paese dovrebbe disporre di una politica di controllo, monitoraggio e prevenzione legata ad obiettivi ambiziosi ma realistici della durata di 5-10 anni. La sensibilizzazione e l’educazione alla sicurezza acquatica è parte integrante delle linee guida dell’OMS.



Acquatic Education - V.le G.S. Bernardo, 24  11100 (AO) - Tel. +39 0165 44429
 E-mail: info@educazioneacquatica.it - CF: 01133500072 - Info privacy - Bilanci (PDF): 2012 - 2013 - 2014 - 2015

Utilizzando il nostro sito web acconsenti all'utilizzo dei cookie e cookie di terze parti. E' possibile prendere visione da questo LINK (file PDF) sulle modalita' di gestione degli stessi.OK